<Stecca e boccette Tennis Club Genova<Biliardo Tennis Club Genova<Sala Biliardo Tennis Club Genova

Stecca e boccette

Stecca e Boccette, due modi differenti per giocare a biliardo ma uniti da giocatori appassionati.

 


Stecca

Alle spalle del campo numero 3, nella sala dei biliardi, cresce la passione per la Stecca, disciplina che ha avvicinato ai tavoli decine di appassionati del Tennis Club Genova.

Tutte le sere, intorno alle sei, i locali si animano di soci pronti a sfidarsi all’ultima stoccata.

I più attivi sono 30 aficionados capaci di organizzare con successo il torneo sociale vinto nel 2007 dal sorprendente Riccardo Biale seguito a ruota dal trio Tafuri, Mariscotti, Grondona.

La serata clou per i giocatori di stecca è il martedì: largo a incontri open, dalle 21 in poi.

Da quando è stato istituito il giorno di partite libere sono tanti i soci che si sono muniti di stecca personale.


Boccette

Giocare a biliardo con le mani anzichè con la stecca, in molte parti d’Italia è considerata un’eresia, invece a Genova e in Liguria è un’antica tradizione.

Da tempo la Federazione ha cambiato il regolamento, prevedendo per il gioco delle boccette i biliardi internazionali, senza buche, e questo in una città come la nostra, dove le novità non sono proprio benvenute, ha creato una frattura e in molti locali, bar e circoli resiste il vecchio gioco con le buche.

Il TC Genova, così come devo dire i nostri cugini del Park, in questo è all’avanguardia e si è dotato di ben 3 biliardi internazionali, utilizzabili sia per il gioco della stecca che delle boccette.

I giocatori di boccette nel nostro circolo sono in tutto una ventina, ma direi che i più assidui sono la solita decina, che si ritrova abitualmente nell’ora di colazione.

Siamo comunque riusciti ad organizzare un torneo sociale con un tabellone da 16, meritatamente vinto nel 2007 da Vittorio Parodi, che non a caso chiamiamo “campione del mondo”, e ci prepariamo per il tradizionale Challenge di primavera col Park, dove siamo abituati a portare al Tc Genova il punto determinante per la vittoria.

Speriamo ora, anche grazie alla nuova visibilità del sito web, di veder salire le scale del circolo e venire a giocare con noi altri soci, in particolare qualche ragazzo giovane desideroso di imparare un gioco divertente e, magari, di cimentarsi